Banche dati vegetazionali 2005-2007

Il progetto è tuttora in corso di realizzazione, e la consultazione dei dati finora conseguiti è consentita solo ai servizi interni dell'Ente. Quando il progetto sarà completato e collaudato, le basi dati prodotte ed i relativi elaborati verranno aperti alla libera consultazione.

Caratteristiche tecniche:

Tutte le banche dati vegetazionali sono state organizzate nel DBMS ORACLE Spatial gestito dal Sistema Informativo Geografico, sono compatibili con le basi dati territoriali già in possesso dell'Ente, e sono state prodotte secondo i seguenti criteri:

  • scala di acquisizione pari ad 1:25.000, prevedendo una unità di minima di interpretazione corrispondente ad una superficie di 1 ha (un ettaro) per le unità areali, e tenendo conto delle formazioni di larghezza minima di 50 metri e lunghezza minima di 100 metri per le unità lineari;
  • entità geometriche topologicamente corrette (aree poligonali chiuse, congruità geometrica tra le aree, ecc.);
  • sistema di riferimento: ROMA40 - Sistema di rappresentazione cartografica GAUSS BOAGA fuso EST.

Le banche dati vegetazionali sono costituite da geodatabase o da tabelle alfanumeriche tra loro correlate in una architettura complessa Architettura delle Banche dati vegetazionali:

Architettura delle Banche dati vegetazionali

Per accedere alle BANCHE DATI VEGETAZIONALI è necessario inserire (http://ptpg.cittametropolitanaroma.gov.it/BDV) nella "Lista di eccezione dei siti" nelle impostazioni di sicurezza di Java.

Lista di eccezione dei siti